10% di lavoratori immigrati nelle cooperative vitivinicole di Fedagri - WineJob

News

12 Apr 2010

10% di lavoratori immigrati nelle cooperative vitivinicole di Fedagri

Cresce la quota di immigrati nelle cooperative agricole e agroalimentari di Fedagri: nel 2009 gli occupati provenienti da paesi extra UE hanno raggiunto un totale di 8.297, pari al 13,6% del totale della forza lavoro. Nel solo comparto vitivinicolo, gli immigrati extra UE sono il 10% degli occupati del settore.

È quanto emerge da una ricerca condotta dall’Area Studi Confcooperative sulle 423 cantine aderenti a Fedagri che è stata presentata in un incontro svoltosi nello stand di Fedagri-Confcooperative oggi a Verona nell’ambito del Vinitaly.

“Si tratta di una manodopera specializzata e non stagionale – spiega il direttore di Fedagri-Confcooperative Fabiola Di Loreto – che lavora stabilmente all’interno delle cooperative. Tra i profili professionali più diffusi: cantinieri, magazzinieri e addetti all’imbottigliamento, ma molti immigrati sono anche impiegati nell’area amministrativa, commerciale ed export”